POMERIGGI MUSICALI

 

                               

 

 

MESE DI GIUGNO

 

 

POMERIGGI MUSICALI a PALAZZO ALBRIZZI

 

SABATO 9 GIUGNO 2018 – ore 18.00

RECITAL

TRIO ZAUBERFLÖTE

 

ENZO CAROLI                     Flauto

EUGENIO MIGOTTO            Flauto

ELISA MARZORATI             Pianoforte 

Musiche di F. Doppler, G. Fauré, G. Donizetti, F. G. Morlacchi

 

 

 

SABATO 16 GIUGNO 2018 – ore 17.00

Presentazione del catalogo della Mostra

Blachernitisse Contemporanee. Bisanzio - Venezia Immagini dal Mediterraneo

Realizzata dall'associazione ARTLIFE a Villa Pisani (Stra) nell’autunno 2017

a cura di

Simonetta Gorreri  curatrice mostre di Water Art

 

 Saluto istituzionale di Elisabetta Pasqualin - Polo Museale del Veneto

 

Concerto Marâghî Duo Intorno a Bisanzio/Costantinopoli/Istanbul 

STEFANO ALBARELLO         canto, cetra su tavola pizzicata qanûn 

GIOVANNI DE ZORZI          flauto ney

Verrà proposto un itinerario che inizia da composizioni musicali di ambito liturgico bizantino e si conclude con composizioni raccolte e trascritte alla corte ottomana verso la metà del XVII secolo da un personaggio dai molti nomi e dalle molte personalità: si tratta di Albertus Bobovius Leopolitanus, alias ‘Alî Ufukî, alias ‘Alî Bey, alias Woiciech Bobowski (1610?-1675?). Il concerto intende, così, dare un’idea sonora della sostanziale unità di Bisanzio/Costantinopoli/Istanbul.

 

Presentazione generale di Simonetta Gorreri curatrice della mostra

Proiezione del video della mostra realizzato da Valeria Mimmo (HDR Immagine)

Intervento di Renato Bocchi Professore di composizione architettonica e urbana Università Iuav Venezia

 

Seguirà un drink

 

 

SABATO 23 GIUGNO 2018  - ORE 18

Concerto annullato

 

Cari soci e amici dell’ACIT,

 

da 15 anni la nostra Associazione ha commemorato con l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Veneziae con il sostegno del Prof. Walter Krafft la figura di Karl Filtsch, offrendo dei concerti in cui la musica del giovane compositore morto precocemente a Venezia veniva interpretata da pianisti di straordinario talento. 

Questa tradizione si era interrotta per oltre un anno a causa del precario stato di salute del Professor Krafft. Finalmente, due mesi or sono, ci è giunta la notizia di una rinnovata collaborazione e del ritorno di questo stimato pianista e docente a Palazzo Albrizzi: avevamo già inserito il programma nel nostro chrono, fissando questo incontro musicale per sabato 23 giugno. La notizia ricevuta ora dal Vicedirettore dell’Istituto Romeno, che qui alleghiamo, ci parla di un precipitare della situazione di salute dell’amato docente e amico. Grande è la stima che nutriamo, non soltanto per il pedagogo ma soprattutto per l’amico generoso e pronto a sostenere la nostra Associazione. 

Affinché tutti possiate rivolgere un pensiero positivo nei suoi confronti, alleghiamo di seguito un breve curriculum del Professor Kraft.

 

Con i più cordiali saluti, 

Nevia Pizzul-Capello

Presidente ACIT Venezia

 

N.B.: Il prossimo pomeriggio musicale  è fissato per sabato 7 Luglio alle ore 18.00

 

 

 

Gentilissima Prof.ssa Nevia Pizzul–Capello, 

la Direzione dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia è spiacente di comunicare che, per sopravvenuti motivi di salute, il pianista e musicologo tedesco di origine romena Walter Krafft sarà impossibilitato a viaggiare a Venezia, quindi non sarà più in grado di organizzare il recital pianistico di un giovane talento del pianoforte che Lei aveva già gentilmente espresso la gradita disponibilità a ospitare nella Sala dei Concerti del Palazzo Albrizzi–Capello. Rammaricati per l’inconveniente, ci scusiamo vivamente per il disagio arrecato e restiamo a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento. 

Distinti saluti,

Prof. Cristian Luca 

Vicedirettore dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica 

 

 

Walter Krafft 

nasce nel 1936 nella capitale rumena e riceve le sue prime lezioni di musica dalla madre Hermine, che ha studiato a Berlino prima della seconda guerra mondiale.

Prosegue gli studi presso il famoso Conservatorio di Bucarest (dal 2001: Università Nazionale di Musica di Bucarest) come allievo di Florica Muzicescu, di cui scrisse  nelle sue memorie "tutto quello che so, l'ho imparato da lei."

Dopo gli studi sviluppa un'intensa attività concertistica e nel 1967 fonda una scuola di musica di altissimo livello a Monaco, il noto “Munich Music Seminar”.

Inoltre, Walter Krafft ha fondato un'etichetta discografica per registrare i risultati dei migliori studenti della sua scuola di musica e dunque di coloro che meritano un sostanzioso supporto alla carriera.

Viene regolarmente invitato a varie master class in Italia, Spagna, Romania, Argentina e Brasile, oltre che come giurato ad importanti concorsi pianistici internazionali.

È membro onorario dell'Università di Regensburg.