POMERIGGI MUSICALI

 

                               

 

 

POMERIGGI LETTERARIO-MUSICALI


 

 

SABATO 10 MARZO

- ore 17:00

Vernice della Mostra Collettiva

"Atmosfere Taiwanesi"

Lucy Lu, curatore

Introdurrà la mostra Mr. Chen Ching-Yung

Intermezzo musicale

Alberto Gallo  baritono

Monique Ciola  pianoforte

musiche di G. Mahler, M. Reger, H. Reutter, R. Strauss, L. Michielon (prima assoluta)

In collaborazione con AGIMUS VENEZIA

- ore 18.30

Recital del Duo 

MARCO DALSASS                 violoncello

GIACOMO DALLA LIBERA    pianoforte

musiche di F. Mendelssohn, L.v. Beethoven, G. Faurè, C. Debussy

in collaborazione con AMICI DELLA MUSICA UDINE

 

La mostra rimarrà aprta fino al 10 aprile

INGRESSO LIBERO

Galleria della Biblioteca al piano terra

 

 

 

 

 

SABATO 7 APRILE 2018 – ore 17.30
RECITAL 
TRIO FAURÉ
Silvano Minella    violino
Marco Perini         violoncello
Flavia Brunetto     pianoforte

Des Sängers Habe
Franz Schubert: Trio per pianoforte n. 1 in si bemolle maggiore, op. 99, D. 898
in collaborazione con AGIMUS Venezia 

 

 

VENERDI’ 13 APRILE 2018

– ore 17.30
RECITAL
DUO PIANISTICO A QUATTRO MANI
ELEONORA E BEATRICE DALLAGNESE
Musiche di L.v. Beethoven, F. Schubert, J. Brahms,
A. Scriabin, M. Saint-Saens
in collaborazione con AGIMUS Padova

 

 

 

Sabato 14 aprile 2018 – ore 17.00

Vernice Della Mostra d’Arte Collettiva sul tema:

“INQUINAMENTO E LE SUE POSSIBILI SOLUZIONI”

Presenta Federico Caloi, critico d’arte

 

Intermezzo Musicale

Francesco Bissanti    pianoforte

Angelo La Manna     marimba

Musiche di G. Gershwin, E. Satie, C. Debussy, D. Milhaud, E. Glennie, S. Rachmaninov

 

Su invito della Galleria Piazza d’Arte di Torino, vi partecipano artisti nazionali e internazionali con i loro lavori di pittura, scultura e fotografia, realizzati con varie tecniche e stili.

– ore 19.00
RECITAL

Giovanni Agazzi, violino

Margherita Santi, pianoforte
Musiche di L.v. Beethoven, C. Frank
in collaborazione con AGIMUS Padova

 

 

SABATO 21 APRILE 2018 – ore 17.30
Vernice della Personale  di JOSEF LANGE-GRUMFELD
“DIPINTI E SCULTURE”
Presenta Gerhard Friedrich Philipp

 

Intermezzo Musicale
RECITAL
Andrea Cardinale          violino
Alessandro Magnasco   pianoforte
Musiche di N. Paganini, A. Dvorak, E. Granados, M. de Falla, P. de Sarasate,

S. Rachmaninov
in collaborazione con AGIMUS Venezia

 

Osservando l’opera di Josef Lange- Grumfeld, si potrebbe pensare ch’ egli sia un artista del tutto autonomo, estraneo al linguaggio moderno. Anzi ci si trova di fronte a forme arcaiche che popolano lo spazio e trasmettono la stessa forza ed equilibrio del loro creatore. Tali figure e scene le abbiamo già incontrate in Goya, Fussli, Klinger e Bechmann. Indubbiamente, di fronte ai lavori di Lange Grumfeld ,si sente l’influsso della cultura africana, specialmente nelle figure totemiche, il cui cromatismo ricorda la terra dell’antico continente. Da tempo l’artista non riesce a sottrarsi al fascino dell’Africa, come  dimostrano i suoi lunghi soggiorni a Città del Capo. La sua arte, che lo collega ai rappresentanti dei “Neuen Wilde”, si esprime attraverso il movimento, l’inquietudine, il colore e la forma. Josef appartiene a quegli artisti per i quali ogni idea è legata alla ricerca e alla sperimentazione.

 

 

 

 

 

MERCOLEDi’ 25 APRILE 2018 – ore 17.30
RECITAL
LUISA SELLO     
flauto
PHILIPPE ENTREMONT  pianoforte
Musiche di Albert Roussel, Cecile Chaminade,
Francis Poulenc, César Franck
in collaborazione con AMICI DELLA MUSICA UDINE

 

 

 

 

 

SABATO 28 APRILE 2018 – ORE 17.30
Vernice della personale di SILVANO MERCURI
“THE SILENCE OF ART”
Presenta Giuseppe Misuraca, giornalista e critico d’arte

 

Intermezzo musicale

 

Giacomo Menegardi pianista

 

Musiche di D. Scarlatti, F.J.haydn, F. Chopin, F. Liszt

 

Le  opere di Silvano Mercuri presentano temi sociali e di attualità. Negli ultimi  anni l’artista ha creato opere di maggior spessore e di significato più intenso, come nel ricordare – ad esempio- il    Suicidio degli imprenditori” o “L’agonia degli uccelli ricoperti di catrame . L'artista lancia un suo messaggio teso a stupire.